La pizza di scarola

La pizza di scarola

La pizza di scarola è un piatto tradizionale della cucina italiana, particolarmente diffuso nella regione Campania e, in particolare, a Napoli. Si tratta di una sorta di torta salata farcita con scarola, olive nere, capperi, pinoli, uvetta e aromi vari, come prezzemolo e aglio. La scarola viene solitamente cotta prima e poi disposta come ripieno tra due strati di pasta per pizza o pasta sfoglia. Il risultato è un piatto saporito e ricco di sapori mediterranei.

Prepariamola

Ingredienti:

  • 1 kg di scarola
  • Olive nere (quantità a piacere)
  • Capperi (quantità a piacere)
  • Uvetta (ammollata in acqua tiepida per 15 minuti e scolata)
  • Pinoli (tostati leggermente in padella)
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio
  • Sale e pepe
  • Pasta per pizza o pasta sfoglia (a seconda della preferenza)
  • Formaggio grattugiato (opzionale)

Procedimento:

  • Pulisci e lava accuratamente la scarola, tagliala a strisce e lessala in acqua bollente salata per circa 5-7 minuti. Scola bene l’acqua e metti la scarola in una ciotola.
  • In una padella capiente, fa’ rosolare dell’aglio in olio extravergine d’oliva. Aggiungi la scarola lessata, le olive nere, i capperi, l’uvetta e i pinoli. Lascia cuocere per circa 10-15 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Aggiusta di sale e pepe.
  • Stendi la pasta per pizza o la pasta sfoglia su una teglia da forno precedentemente oliata o rivestita di carta da forno.
  • Distribuisci uniformemente il composto di scarola sulla pasta, lasciando un bordo libero intorno.
  • Se desideri, puoi aggiungere del formaggio grattugiato sulla parte superiore del ripieno.
  • Inforna in forno preriscaldato a 180-200°C per circa 20-25 minuti, o fino a quando la base della pizza sarà dorata e croccante.
  • Una volta cotta, lascia raffreddare leggermente la pizza di scarola prima di tagliarla e servirla.

Questo è un metodo generale per preparare la pizza di scarola, ma ci sono diverse varianti in base alle tradizioni familiari e alle preferenze personali. Buon appetito!

Home

Condividi
Ischia un Paradiso tra Natura Terme Spiagge Cultura